Recensione: controller di accesso con riconoscimento facciale ss 3540 mf face ex di intelbras. Abbiamo testato il controller di accesso intelbras, un modello che può essere utilizzato per concedere l'accesso ai residenti con riconoscimento facciale, password, qr code o carta rfid. Vedi l'analisi.

RECENSIONE: controller di accesso con riconoscimento facciale SS 3540 MF FACE EX di Intelbras

avatar bruno martinez avatar di lucas gomes
Abbiamo testato il controller di accesso Intelbras, un modello che può essere utilizzato per concedere l'accesso ai residenti con riconoscimento facciale, password, QR Code o tessera RFID. Vedi l'analisi.

O Controller di accesso con riconoscimento facciale SS 3540 MF FACE EX di Intelbras è un prodotto pensato per case e condomini in cui si vuole fornire la sicurezza del controllo degli ingressi utilizzando la biometria facciale — come il “Face ID” dell'iPhone, che identifica il proprio volto per sbloccarlo. Oltre a questa forma di sblocco tramite volto, è anche possibile utilizzare password, QR Code o tessere RFID per sbloccare l'accesso, attivando serrature elettriche, elettromagneti o solenoidi.

Il modello può connettersi alla rete Wi-Fi o al punto ethernet della casa, per offrire funzioni aggiuntive, come il controllo dell'interfaccia web e persino la verifica della telecamera (utilizzo come telecamera di sicurezza). È largo 87,5 cm, alto 174 cm e profondo 22,5 cm.

Design

Il modello è adatto per ambienti interni ed esterni, è compatto e dispone di uno schermo LCD touch da 4,3 pollici. Sotto di esso, c'è un lettore di carte RFID 13,56 MHz e superiori sono le due telecamere di identificazione, una a luce visibile e una a luce infrarossa.

Recensione: controller di accesso con riconoscimento facciale ss 3540 mf face ex di intelbras
Minimalista, il design del controller di accesso SS 3540 MF FACE EX di Intelbras presenta un'immagine che indica l'inclusione del lettore di schede RFID da 13,56 MHz. Immagine: Intelbras

Quando viene attivato di notte, il modello dispone di una luce propria, composta da LED bianchi frontali, che aiuta a identificare l'utente. C'è anche una porta USB 2.0 e un ingresso per cavo ethernet. E gli standard di Internet Wi-Fi supportati sono IEEE 802.11b, 802.11g, 802.11n.

Lineamenti

  • Registrazione Utente: è possibile registrare fino a 6.000 utenti e fino a 50 amministratori. I dati vengono salvati direttamente nel controllore di accesso, utilizzando la telecamera, il touch screen e il lettore RFID.
  • Riconoscimento facciale: è accurato al 99,5% e può identificare i volti in 0,2 secondi, con un basso tasso di falsi rifiuti. Per garantire che non venga utilizzata una foto o un video al posto dell'utente, esiste un sistema "antifalsificazione" che valuta il movimento del volto per approvare l'identificazione. Nei nostri test, funziona come promesso.
  • riconoscimento password: dopo la registrazione, gli utenti possono attivare lo schermo LCD da 4,3 pollici per inserire la password di accesso personalizzata.
  • Riconoscimento codice QR: dopo la registrazione, l'utente può mostrare un QR Code memorizzato sul cellulare o stampato, per il riconoscimento da parte della telecamera del controllo accessi.
  • Riconoscimento tessere RFID: se selezionato richiede l'accostamento di una tessera RFID registrata in prossimità dell'antenna del controllore per poter effettuare l'autenticazione. 
  • Riconoscimento combinato: un'opzione che può aumentare ulteriormente la sicurezza condominiale è la “ricognizione combinata”. In esso, l'amministratore richiede che ogni utente utilizzi più di un'identificazione, come identificazione facciale + password o faccia + scheda RFID, per l'accesso.
    Servizio web: è possibile accedere al controller di accesso da remoto, attraverso l'Interfaccia Web, da qualsiasi browser (Google Chrome, Firefox o Safari), digitando l'IP del dispositivo nella barra degli indirizzi (10.0.0.101).
In questo pannello centrale è possibile configurare il collegamento dell'allarme, lo screen saver, il fuso orario, controllare la capacità di archiviazione, configurare l'accesso alla telecamera e la registrazione video, impostare i profili di rilevamento dei volti, controllare l'accesso alla rete, accedere all'elenco degli utenti e configurare le funzioni di sicurezza.
In questo pannello centrale è possibile configurare il collegamento dell'allarme, lo screen saver, il fuso orario, controllare la capacità di archiviazione, configurare l'accesso alla telecamera e la registrazione video, impostare i profili di rilevamento dei volti, controllare l'accesso alla rete, accedere all'elenco degli utenti e configurare le funzioni di sicurezza.
  • fuso orario: questa impostazione consente di definire gli orari in cui determinate autenticazioni funzioneranno. Ad esempio, i volti specifici dei dipendenti o le carte RFID possono funzionare solo durante l'orario lavorativo, mentre gli ID residenti possono essere utilizzati in qualsiasi momento.
  • Salvaschermo: è possibile utilizzare un'immagine personalizzata come screen saver, che può essere sempre attivo o rimanere in stand-by, attivandosi con il tocco dell'utente.
  • Tempo limite: questa funzione attiva un allarme dopo che la porta è rimasta aperta per più di 5 o 10 secondi (il limite è impostato dall'amministratore).
  • installazione: il processo di installazione è relativamente semplice e può essere eseguito dall'utente, ma dipende dalla conoscenza delle reti e degli impianti elettrici. Se preferisci, puoi accedere al Sito web di Intelbras per trovare tecnici e imprese di installazione nelle vicinanze.

Come funziona lo sblocco facciale?

Intelbras ha anche spiegato come funziona il dispositivo! IL biometria facciale è una tecnologia che identifica e autentica le persone. E affinché ciò avvenga, il sistema controlla, analizza e confronta le varie caratteristiche facciali.

Ciò avviene attraverso un'intelligenza artificiale che traccia tutti gli aspetti del viso della persona come forma, posizione, distanza dagli occhi, naso, bocca, pigmentazione della pelle, contorno del viso, segni e cicatrici e altre caratteristiche fisiche.

Recensione: controller di accesso con riconoscimento facciale ss 3540 mf face ex di intelbras
L'intelligenza artificiale inclusa nel dispositivo fa sì che il sistema apprenda gli schemi delle caratteristiche facciali delle persone, impedendo così che avvenga lo sblocco effettuato tramite foto. Immagine: Intelbras

Pertanto, attraverso questa intelligenza artificiale, tutte queste analisi vengono registrate e fotografate in un database, ovvero l'immagine del volto viene registrata, rilevata, analizzata, archiviata e quindi può essere identificata.

La biometria facciale si presenta come un'evoluzione dei metodi di autenticazione per il controllo degli accessi facciali, in quanto promuove un accesso rapido, igienico, senza contatto e sicuro, non è possibile dimenticare, prendere in prestito o clonare questa autenticazione.

Descrizione del video: "In questo video parleremo della tecnologia di riconoscimento facciale, nonché di buone pratiche su come registrare un volto nei nostri controller".

La tecnologia ha un algoritmo avanzato di intelligenza artificiale in cui il controllore agisce imparando a riconoscere le persone, operando come se fosse un occhio umano, tracciando tutti gli aspetti del viso della persona quali forma, posizione degli occhi, naso, bocca, permettendo alla persona di essere riconosciuta da vari angoli.

Il riconoscimento non avviene necessariamente allo stesso modo della registrazione e, proprio per questo, c'è una maggiore precisione e assertività nell'identificazione dell'utente, in quanto il sistema sa che possono esserci dettagli sul volto. Quindi, quando il riconoscimento facciale è già abilitato, impedisce il riconoscimento delle foto.

Inoltre, il nostro sistema dispone di un'intelligenza artificiale che serve ad evitare falsi negativi, poiché il controller apprende le differenze naturali che si verificano con una persona, come occhiali o cambiamenti di capelli, impedendo all'utente di accedere alla posizione sbagliata. Quanto è bella la tecnologia, vero? Ma non è finita, la nostra linea di controllo degli accessi facciali consente anche una medicazione molto rapida.

Video Intelbras che spiega un po' di più su come funziona la tecnologia di riconoscimento facciale

Come configurare/installare il controller di accesso

Descrizione del video: "In questo video mostreremo come registrare il controller di accesso alla linea BIOT nel software InControl".
  • Aprire Nel controllo e cliccare su “Dispositivi”, “Dispositivi” e poi su “Aggiungi”;
  • Seleziona il modello del dispositivo e conferma che l'immagine che appare è la stessa di quella installata;
  • Inserire il nome del dispositivo, la password di comunicazione (la stessa registrata sul dispositivo) e l'indirizzo IP presente nel menu “Connessione”, “Rete” e “Rete cablata” del proprio dispositivo;
  • Si consiglia di attivare l'opzione "Elimina dati durante il salvataggio", secondo l'azienda;
  • Clicca su “Test connessione”, attendi qualche istante e poi su “Salva e termina”.

Prezzi e disponibilità

Il controller di accesso con riconoscimento facciale SS 3540 MF FACCIA EX di Intelbras è in vendita in Brasile con prezzi a partire da R$ 1.909,00 (mercato libero) o R$ 2.224,10 (Legno Legno).

Conclusione

Recensione: controller di accesso con riconoscimento facciale ss 3540 mf face ex di intelbras
Showmetech ha testato il controller di accesso con riconoscimento facciale SS 3540 MF FACE EX di Intelbras. Controlla ora qual è stata la nostra conclusione. Immagine: integrale

O Controller di accesso Intelbras ha superato le nostre aspettative. I vantaggi includono la facile installazione e configurazione degli accessi, oltre alla rapida identificazione degli utenti tramite volto, anche di notte. Il modello può anche combinare metodi di verifica, per aumentare la sicurezza, ed essere controllato via web, in qualsiasi browser internet. Consigliamo l'acquisto.

Specifiche tecniche

Marchiointebra
ModelloSS 3540 MF FACCIA EX
GeneraleTensione di alimentazione: 12 Vcc
Potenza: <12W
Dimensioni (L × A × P): 87,5 × 174 × 22,5 mm
Temperatura di esercizio: da -30 °C a 60 °C
Grado di protezione: IP65
Peso lordo: 0,78 kg
SistemaProcessore principale: integrato
Protocollo Internet: IPv4, RTSP, RTP, TCP, UDP, P2P
Protocollo OSDP: sì
Supporto SDK e API: Sì
Tecnologia: luce visibile
Di baseDisplay: 4,3 "
Tipo di schermo: touchscreen LCD (capacitivo)
Risoluzione dello schermo: 272 × 480 (pixel)
Fotocamera: 2 MP CMOS (RGB+IR)
Compensazione della luce: compensazione automatica del LED bianco e compensazione automatica del LED
IRWDR: DWDR
Segnalazione all'utente: sonora (vocale) e visiva
PrestazioneIntervallo di riconoscimento facciale: Distanza dalla fotocamera al viso: da 0,3 a 1,5 m / Altezza dell'utente: da 0,9 m a 2,4 m
Precisione della scansione del volto: >99,5%
Tempo di riconoscimento facciale: 0,2 secondi
funzioniModalità di autenticazione: biometria facciale, RFID (13,56 MHz), password e loro combinazioni
Lettore di schede periferiche: 1 RS-485, 1 Wiegand
Monitoraggio in tempo reale: sì
Configurazione di rete: sì
Verifica remota: sì
Sensore di movimento: Sì
Sistema di coercizione: sì
Sistema antifrode: sì
CapacitàCapacità utenti: 6.000
Capacità di dati biometrici facciali: 6.000 (1 modello facciale per utente)
Capacità tessere RFID: 6.000 (fino a 5 tessere per utente)
Capacità password: 6.000 (1 password per utente)
Capacità record: 150.000
PorteRS-485:1
USB: 1 porta USB 2.0
Metodo di comunicazione: 1 porta Ethernet (10/100Base-T) e Wi-Fi
Ingresso allarme: 1
Pulsante di uscita: 1
Rilevamento dello stato della porta: 1
controllo della serratura: 1
Wi-FiAntenna: interna
Standard: IEEE 802.11b, 802.11g, 802.11n
Frequenza operativa: 2,4 GHz ~ 2,4835 GHz
Larghezza di banda: supporta 20 MHz e 40 MHz
Protocollo di sicurezza: WEP a 64/128 bit, WPA/WPA2, WPA-PSK/WPA2-PSK
Velocità di trasmissione: 802.11b: fino a 11 Mbps / 802.11g: fino a 54 Mbps / 802.11n: fino a 300 Mbps (HT40)
RFIDTipo di antenna: interna
Modulazione: ASK
Frequenza: 13,56 MHz
Velocità di trasmissione: da 106 a 848 kbps
Codice di emissione: 13M5K2D
valoreBRL 1.909,00 (mercato libero) o BRL 2.224,10 (Legno Legno)

Vedi anche:

RECENSIONE: telecamera di sicurezza Intelbras IZC 1003.

Iscriviti per ricevere le nostre novità:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Related posts