Recensione: La sensibilità delle vite passate, film candidato all'Oscar 2024. Diretto da Celine Song, il film Vite passate arriva sugli schermi dei cinema brasiliani per provocare riflessioni e commuovere il pubblico.

RECENSIONE: La sensibilità di vite passate, film candidato all'Oscar 2024

L'avatar di José Leandro
Diretto da Celine Song, il film Past Lives arriva sugli schermi dei cinema brasiliani per provocare riflessioni e commuovere il pubblico.

Ogni volta che si parla di film coreani è difficile non ricordare l'imbattibile presenza di Parassita (2019) agli Oscar del 2020. Dopotutto, ha fatto la storia essendo una produzione non in lingua inglese che ha vinto il miglior film quell'anno. Nel 2024, un altro film sudcoreano compete nella categoria: Vite passate.

Diretto dal regista sudcoreano canzone celina, il film ha ricevuto cinque nomination ai Golden Globe e, oltre al miglior film, è in corsa anche per l'Oscar per la migliore sceneggiatura originale. È recentemente uscito nelle sale nazionali e ora potete dare un'occhiata alla nostra recensione di questa storia ricca di sentimenti e riflessioni. Guardare!

Storia

L'intera trama si concentra sul significato di una parola coreana chiamata In-Yun. La definizione del termine è legata al motivo per cui due persone incrociano la vita dell'altro. In altre parole, è opera del destino che due individui stiano insieme e dal momento in cui si sposano è segno che si sono verificati 8mila strati di In-Yun.

La convinzione in questione è molto forte nell'esperienza di Nora (Greta Lee) e Hae Sung (Yoo Teo). I due erano molto legati da bambini, ma Nora si trasferisce in una città lontana e il suo contatto con Hae finisce. Tuttavia, si riuniscono virtualmente dopo 12 anni di distanza.

Recensione: La sensibilità delle vite passate, film candidato all'Oscar 2024. Diretto da Celine Song, il film Vite passate arriva sugli schermi dei cinema brasiliani per provocare riflessioni e commuovere il pubblico.
Nora (Greta Lee) e Hae Sung (Yoo Teo) in un momento di separazione. (Immagine: A24)

In generale, la produzione sudcoreana ritrae in modo sensibile ed esplicito il ruolo e l’importanza delle persone nella nostra vita. In un mondo con persone sempre più connesse, ma vuote, catturare un sentimento genuino e puro per qualcuno, nonostante la distanza e la frenetica routine, è un’usanza molto rara.

Da questo punto di vista, Vite passate È abbastanza attuale in questi giorni. In mezzo a tanto caos e disarmonia, un film contemplativo come questo che affronta direttamente l’idea di finitezza ha un ruolo molto importante nel portare gli esseri umani a riflessioni più profonde sulle persone da cui vogliono essere circondati.

punti salienti principali

Recensione: La sensibilità delle vite passate, film candidato all'Oscar 2024. Diretto da Celine Song, il film Vite passate arriva sugli schermi dei cinema brasiliani per provocare riflessioni e commuovere il pubblico.
Nora (Greta Lee) e Hae Sung (Yoo Teo) si riuniscono in Canada dopo anni di separazione. (Immagine: A24)

Trattandosi di una storia di incontri e disaccordi, è interessante che la regia utilizzi elementi cinematografici che ci portano l'idea di un salto temporale e/o dello scorrere del tempo. Dopotutto, è necessario osservare e sentire i cambiamenti per poter comprendere i desideri e i desideri dei personaggi principali.

A questo proposito, la regista Celine Song fa un lavoro fantastico. C'è tanta delicatezza e cura per offrire a tutti un racconto che metta in risalto sia la bellezza dell'incontro che dell'addio. C'è un'ammirevole sincerità nel personaggio di Nora quando affronta in modo assertivo le situazioni che vive con Hae.

Aspetti tecnici

Recensione: La sensibilità delle vite passate, film candidato all'Oscar 2024. Diretto da Celine Song, il film Vite passate arriva sugli schermi dei cinema brasiliani per provocare riflessioni e commuovere il pubblico.
Greta Lee e John Magaro nel film Vite passate. (Immagine: A24)

Come abbiamo detto in precedenza, il film è piuttosto contemplativo e presenta bellissime scene sia della Corea del Sud che di New York, la città in cui Nora vive con suo marito Arthur, un personaggio del Giovanni magaro. La colonna sonora aggiunge valore a tutto il sentimentalismo e la benevolenza che compongono la cattura di scene con una fotografia bella e delicata.

Merita di essere sottolineata l'interpretazione di Greta Lee in quanto è una donna molto determinata e sicura nelle sue scelte. Ha fatto parte del cast di serie come The Morning Show da Apple TV+ e bambola russa da Netflix. Il personaggio di Yoo Teo è piuttosto introverso e sentimentale. Fin da bambino ha sofferto molto quando il suo compagno se ne è andato perché erano molto legati da bambini in Corea del Sud.

Teo ha già fatto parte di produzioni come Amo odiarti (2023), Quando ti ho incontrato (2015) e Dente per dente (2014). È importante ricordare che questo è il debutto di Celine Song come regista. 

Conclusione

Recensione: La sensibilità delle vite passate, film candidato all'Oscar 2024. Diretto da Celine Song, il film Vite passate arriva sugli schermi dei cinema brasiliani per provocare riflessioni e commuovere il pubblico.
Nora (Greta Lee) e Hae Sung (Yoo Teo) si incontrano in Canada (Immagine: A24)

Se stai cercando un film contemplativo e vuoi uscire di casa per un'esperienza coinvolgente, opta per Vite passate.

Da quello che si può vedere nel trailer, la storia può essere considerata una grande storia d'amore con l'aspettativa di un lieto fine. Tuttavia, è interessante permettersi di sperimentare ciò che questa trama ha da offrire. Sarai sicuramente in grado di dare un nuovo significato alle convinzioni, ripensare alcuni punti di vista e comprendere meglio la vita quotidiana in cui le persone sono coinvolte e come questi fattori influenzano il processo decisionale quotidiano.

Dove guardare

Vite passate è disponibile nei cinema. È stato prodotto da A24 e non è ancora previsto che raggiunga un servizio di trasmissione. Streaming.

Raccomandazioni

La storia di blue Jay è molto simile a ciò che sperimentiamo Vite passate. La storia però prende una direzione diversa. Attualmente è disponibile su Netflix e porta come attori principali Mark Duplass come Jim e Sarah Paulson come Amanda.

Un'altra produzione che si concentra sui rapporti sentimentali e di amicizia, ma con un pizzico di malinconia, è il film Amore al Fiore della Pelle. Disponibile su Mubi, la storia mostra come un uomo e una donna affrontano il tradimento dei rispettivi partner.

Vidas Passadas concorre per due premi agli Oscar 2024 e la cerimonia si svolgerà il 10 marzo. Quindi, controlla il programma del cinema più vicino e guarda questo film imperdibile!

Quale dei candidati all'Oscar hai guardato? Lascia il tuo commento!

Vedi anche tu!

Testo corretto da: Pedro Bomfim

Iscriviti per ricevere le nostre novità:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Related posts