110755610 53698389 2062073607212896 4874018381734346752 oppure

Blackberry: l'iconico marchio di telefoni cellulari giunge al termine

avatar di allan francisco
TCL, produttore di telefoni Blackberry, ora investirà in telefoni pieghevoli. Incontra altri giganti che si sono conclusi anche con l'arrivo di nuovi concorrenti e il progresso della tecnologia.

Non sarà più possibile trovare cellulari BlackBerry disponibili per la vendita da agosto di quest'anno. L'annuncio è stato dato da TCL, l'attuale produttore degli smartphone del brand e che ora è alla ricerca investire in telefoni pieghevoli. La decisione è arrivata dopo diversi tentativi di far riguadagnare rilevanza internazionale al marchio.

I dispositivi ancora in circolazione saranno supportati fino al 2022, in modo da onorare la garanzia del dispositivo. C'è ancora la possibilità che altri produttori rilevino la produzione di nuovi cellulari, ma finora nessuno ha mostrato interesse. Se lo scenario rimane tale, è possibile che l'azienda lasci definitivamente il mercato.

Blackberry qwerty nero, su sfondo bianco
Modelli Blackberry tradizionali con l'iconica tastiera QWERTY (Disclosure)

La perdita di spazio sul mercato di BlackBerry è il risultato della sua difficoltà a competere con le nuove tecnologie emerse nel corso degli anni. L'introduzione degli schermi touch screen e l'emergere dei sistemi operativi iOS e Android sono stati in gran parte responsabili del deterioramento del marchio.

Queste innovazioni hanno cambiato il modo in cui affrontiamo la tecnologia mobile, moltiplicando le possibilità di utilizzo del cellulare.

I dispositivi BlackBerry sono diventati un vero sogno dei consumatori per molti durante i primi anni 2000, in un momento in cui gli schermi touch screen erano solo un sogno. Con questo, il marchio è diventato popolare offrendo dispositivi con tastiere in plastica efficienti, che hanno facilitato la digitazione di lettere e numeri.

Dal successo al declino

Blackberry non è l'unico brand che, dopo un periodo di forte successo, è finito per cadere in rovina. Questo, infatti, è qualcosa di abbastanza comune, soprattutto nel mercato della tecnologia, dove vengono introdotte continuamente nuove tecnologie. Con questo in mente, abbiamo elencato di seguito altri grandi marchi che sono riusciti a raggiungere la vetta, per poi essere fermati in seguito.

Eastman Kodak Company

rotoli di pellicola kodak
La multinazionale della fotografia non è sopravvissuta alla trasformazione nel mondo digitale (Disclosure

La Eastman Kodak Company era una multinazionale specializzata in attrezzature fotografiche professionali e amatoriali. È stato in aumento per gran parte del XX secolo, evidenziato principalmente dalla vendita di pellicole fotografiche. Il suo prodotto principale, tuttavia, divenne presto obsoleto con l'arrivo della tecnologia digitale. Ma curiosamente, i film fotografici sembrano ancora non aver raggiunto la sua fine.

Itautec S/A

taccuino itautec
La compagnia nazionale ha cessato di esistere 7 anni fa (Disclosure)

Itautec S/A era una società brasiliana al 100%, avendo acquisito notorietà per la produzione e la vendita di apparecchiature informatiche, automazione commerciale e automazione bancaria. Con cinque filiali in tutto il mondo, l'azienda disponeva della decima base installata di sportelli automatici al mondo, oltre alla più grande rete di assistenza tecnica informatica del Paese.

Il marchio, tuttavia, è stato chiuso nel 2013, con la maggior parte della sua partecipazione nelle aree dell'automazione bancaria e commerciale e della fornitura di servizi trasferita alla società giapponese Oki.

SEGA

logo sega
Uno degli "ex colossi" del mondo delle console (Disclosure)

Durante gli anni '1980 e '1990, SEGA è stata una delle principali aziende nel mercato delle console per videogiochi, rivaleggiando con un altro gigante, Nintendo. È stata responsabile della creazione del personaggio Sonic, che ha appena vinto un film, ma il suo periodo di massimo splendore è stato il risultato delle sue innovazioni nei settori del software e dell'hardware.

La caduta è arrivata solo con il lancio della sua ultima console, il Dreamcast, che ha causato ingenti perdite e ha costretto l'azienda a ristrutturarsi. Con ciò, SEGA abbandonò la produzione di hardware e, oggi, si dedica strettamente allo sviluppo di giochi per altre aziende.

Napster

logo napster
Napster è stato il grande audio sharing, prima del mondo dello streaming (Disclosure)

Anche con una vita breve – è rimasto in onda solo tra giugno 1999 e luglio 2001 – Napster è stato un pioniere nella condivisione di file P2P, con un focus principale sui file MP3. Il suo carattere innovativo, tuttavia, fu anche la causa principale della sua caduta. Essendo il precursore nella condivisione di file MP3, il marchio è stato citato in giudizio da diverse importanti case discografiche, che hanno generato un'ingiunzione del tribunale per la chiusura delle sue attività.

Iscriviti per ricevere le nostre novità:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Related posts