Consigli per non cadere nelle truffe dei pix

Come non cadere nelle truffe Pix. Vedi i suggerimenti

avatar di lucas gomes
In questo tutorial, oltre ai consigli per tutelarsi, mostriamo anche le truffe più comuni e i dati sulle vittime recenti. Guardare!

dopo il Pix è stato implementato in Brasile, non è mai stato così facile effettuare pagamenti o trasferimenti diretti – e ovviamente anche le truffe arriverebbero alla stessa intensità. Oggi mostreremo alcuni dati relativi alle truffe Pix applicate dal 2022 alla prima metà del 2023, oltre a portare alcuni Suggerimenti in modo da evitare di essere la prossima vittima. Dai un'occhiata qui sotto!

Pix truffe negli ultimi tempi

Nel 1,7 sono stati registrati 2022 milioni di visualizzazioni di foto. Immagine: truecaller
Nel 1,7 sono stati registrati 2022 milioni di colpi Pix. Immagine: Truecaller

Uno studio ha rivelato che nel 2022 i brasiliani sono stati il ​​bersaglio di 1,7 milioni di colpi informazioni finanziarie relative a Pix. La ricerca, condotta da fintech Guardia d'argento, ha scoperto che quattro brasiliani su dieci sono stati vittime di tentativi di frode utilizzando questo metodo di pagamento. Sempre secondo il sondaggio, una persona su cinque che ha subito un tentativo di frode è caduta nella truffa. Le frodi più comuni che coinvolgono Pix includono:

  • False banche centrali: Questa modalità, in cui il truffatore richiede lo storno di una Pix falsa, rappresenta il 38% dei casi;
  • Falso investimento: I truffatori offrono opportunità di investimento che promettono di moltiplicare il denaro delle vittime;
  • Falso relativo: Il truffatore si finge un parente bisognoso di soldi, rappresentando il 20% degli incidenti;
  • Prodotto o negozio falso: Si tratta dell'acquisto di un prodotto mai consegnato, che rappresenta il 18% delle frodi;
  • Social network violato: I truffatori acquistano prodotti per conto di conoscenti i cui account sono stati clonati, rappresentando una parte significativa dei casi.

Questi numeri allarmanti evidenziano l’importanza di rimanere vigili e adottare misure di sicurezza quando si utilizza Pix come metodo di pagamento. Di seguito ne abbiamo compilati alcuni Suggerimenti e linee guida generali in modo che tu possa sentirti più sicuro quando scegli Pix come metodo di pagamento o trasferimento.

Meccanismo di restituzione speciale (MED)

Sei stato vittima di una truffa tramite Pix? O Banca centrale ha uno strumento che aiuta tutti coloro che attraversano questa situazione attraverso MED, una risorsa di sicurezza finanziaria. O MEDo Meccanismo di restituzione speciale, è una funzionalità del sistema di pagamento istantaneo brasiliano (SPI) e Pix, che è stato implementato per consentire agli utenti di restituire somme ricevute per errore, indebitamente o a vittime di truffe.

MED è uno strumento importante per garantire la sicurezza e l'affidabilità delle transazioni nell'ambiente Pix. Permette al destinatario di un bonifico Pix, nel momento in cui si accorge di aver ricevuto per errore un importo, di richiederne l'invio restituire tale importo al mittente. Ciò è particolarmente utile in caso di errori di battitura nella chiave CPF/CNPJ o Pix del destinatario, trasferimenti duplicati, persone vittime di truffe di Pix o qualsiasi altra situazione in cui il trasferimento non è stato effettuato correttamente.

med può aiutare le vittime delle truffe pix a recuperare i soldi persi. Immagine: finanzaone
MED può aiutare le vittime delle truffe Pix a recuperare il denaro perduto. Immagine: Financeone

O Meccanismo di restituzione speciale è un insieme di regole e procedure operative Pix che consentono all'istituto destinatario della transazione Pix di valutare il caso e, quando necessario, restituire l'importo ricevuto al mittente, purché l'importo essere ancora sull'account di destinazione. Questo processo deve avvenire entro un periodo massimo di sette giorni di calendario dalla richiesta di reso.

In media, 7 richieste di reso su 10 effettuate tramite il sistema MED vengono respinte. Di questi rifiuti, l'89% avviene per mancanza di saldo o per la chiusura del conto su cui è stato ricevuto il denaro. Ciò significa che, nella maggior parte dei casi, i truffatori agiscono rapidamente dopo la frode, trasferendo i fondi su altri conti o ritirando il denaro, rendendo difficile o impossibile recuperare i fondi.

Solo quando si accettano resi Il 35% di essi vengono realizzati integralmente. In altre parole, due resi su tre sono parziali e riguardano generalmente importi molto bassi. Nell’intero anno 2022 solo il 6% del totale Richieste effettuate tramite il sistema MED per 3,1 miliardi di R$ sono stati effettivamente restituiti ai ricorrenti.

Come richiedere un MED?

Il meccanismo di restituzione speciale è una caratteristica esclusiva del sistema Pix, progettato per semplificare il processo di rimborso in caso di frode, aumentando le possibilità che la vittima recuperi i propri fondi. Per attivare il MED, devi richiedere un rimborso tramite il tuo istituto finanziario entro 80 giorni dal completamento della transazione Pix, se sei stato vittima di frode, truffa o crimine. Secondo la stessa Banca Centrale, il processo funziona come segue:

  • Invii il reclamo al tuo istituto finanziario, ad es. varia a seconda di ciascuna banca;
  • L'istituzione valuta il caso e, se determina che soddisfa le linee guida MED, le risorse inviate al destinatario della transazione Pix vengono temporaneamente bloccato;
  • Il caso passa attraverso a analisi che richiedono fino a 7 giorni. Se si conclude che non si è verificata alcuna frode, le risorse vengono sbloccate e restituite al destinatario. Tuttavia, se la frode viene confermata, riceverai un rimborso totale o parziale entro 96 ore.

Inoltre, il MED può essere attivato quando si verifica un guasto operativo nel sistema Pix del tuo istituto finanziario, ad esempio una transazione duplicata. In questo caso l’istituto valuta il fallimento e, se confermato, restituisce i soldi entro 24 ore.

Come funzionano le truffe Pix?

I truffatori tentano di accedere alle informazioni sensibili degli utenti per compiere truffe. Immagine: zonamovilidad. Suo
I truffatori tentano di accedere alle informazioni sensibili degli utenti per compiere truffe. Immagine: Zonamovilidad.es

Le truffe legate a Pix possono assumere varie forme e, nella maggior parte dei casi, vengono eseguite attraverso tecniche di frode. phishing, il cui obiettivo è estorcere informazioni agli utenti attraverso messaggi fraudolenti che sembrano provenire da istituti finanziari. Il termine "phishing" viene dall'inglese e significa "pesca“. Questa è la strategia utilizzata in questo tipo di truffe: inviare messaggi in grandi quantità e aspettare che alcune persone “prendere l'esca".

Nello scenario tipico, il truffatore si finge una banca e chiede all'utente di registrare le proprie chiavi Pix su siti Web falsi. In questo modo, la vittima finisce per condividere informazioni personali, come CPF, numero di telefono e e-mail con l’ente fraudolento. I truffatori ottengono quindi l'accesso a questi dati, che vengono utilizzati come chiavi Pix.

Diffidare sempre dei contatti sconosciuti che chiedono informazioni come le password. Immagine: informatica universitaria
Diffidare sempre dei contatti sconosciuti che richiedono informazioni come le password. Immagine: Informatica universitaria

Un altro approccio comune consiste nel convincere la vittima che c'è un problema con il suo conto bancario e che la risoluzione richiede il download di un'app o l'apertura di un collegamento che installa un il malware (un tipo di virus) sul dispositivo mobile senza che la vittima se ne accorga. Una volta installato, il malware consente l'accesso alle informazioni dell'utente e può modificare il funzionamento dell'applicazione bancaria.

Inoltre, i criminali possono anche fingere di essere I negozi e grande distribuzione, adescando le vittime con false offerte. In questi casi la vittima viene indotta con l’inganno a completare un’operazione di pagamento su un sito di shopping falso. Solo dopo aver completato la transazione si rende conto di essere caduta in una truffa.

Scopri alcune truffe

Di seguito mostreremo le truffe più comunemente applicate tramite Pix. Alla fine, ti mostreremo anche dei consigli per proteggerti da queste truffe.

Phishing

I messaggi di phishing sono realizzati con cura, con formattazione e immagini progettate per imitare comunicazioni aziendali legittime. Nel contesto di Pix, i truffatori spesso si spacciano per istituti finanziari, avvisando falsamente i clienti di problemi con i loro conti o chiedendo loro di registrare le loro chiavi, che contengono dati personali, in collegamenti dannosi.

Il phishing è il modo più comune con cui i truffatori portano avanti le loro truffe. Immagine: linkedin
Il phishing è il modo più comune con cui i truffatori portano avanti le loro truffe. Immagine: LinkedIn

Quando il destinatario apre il messaggio, è normale trovare un collegamento che lo indirizza a a sito web falso, progettato per assomigliare al sito web legittimo dell'istituzione. È a questo punto che si attua la truffa: l'utente, credendo di trovarsi in un ambiente autentico, fornisce i dati richiesti. Successivamente queste informazioni vengono utilizzate in modo improprio dai truffatori che fingono di essere la vittima.

Così il phishing si basa sulla manipolazione della fiducia e della somiglianza con le comunicazioni reali per ingannare le persone e ottenere informazione sensibile fraudolentemente. È essenziale che gli utenti siano vigili e adottino misure precauzionali quando si trovano a gestire messaggi sospetti, in particolare quelli relativi a informazioni finanziarie.

Fanche dipendente

In questo tipo di frode, il truffatore si finge una banca o istituzione finanziaria responsabile dell'account Pix della vittima. Questo approccio avviene solitamente tramite telefono, e-mail o messaggio di testo (SMS o WhatsApp), con il truffatore che si finge membro del supporto tecnico o del team di sicurezza della banca.

Il truffatore sostiene poi che, per garantire la sicurezza del conto, è necessario effettuare una “verifica"O"test" nel sistema. Parte di questa procedura prevede che l'utente effettui un trasferimento tramite Pix, solitamente su un conto controllato dal truffatore.

Conferma sempre che la persona che ti contatta è effettivamente un dipendente legittimo. Immagine: reporter canadese delle risorse umane
Conferma sempre che la persona che ti contatta è effettivamente un dipendente legittimo. Immagine: reporter canadese delle risorse umane

Ad esempio, il falso dipendente potrebbe affermare che "per completare l'aggiornamento di sicurezza del tuo account, devi realizzare una foto da R $ 1. Ciò servirà a confermare la proprietà dell'account e rafforzare la protezione contro le frodi". Senza rendersi conto che potrebbe trattarsi di una truffa, la vittima effettua il bonifico credendo di contribuire alla propria sicurezza, ma in realtà sta inviando denaro al truffatore.

È essenziale tenere presente che le istituzioni finanziarie e le banche non chiedere mai ai clienti di effettuare trasferimenti o di rivelare le proprie password come parte delle procedure di sicurezza. Qualsiasi richiesta di questo tipo dovrebbe essere vista con sospetto e immediatamente comunicata all'istituzione responsabile. La prevenzione e la sensibilizzazione sono fondamentali per evitare di cadere in questo tipo di truffe.

whatsapp clonato

A Clonazione di WhatsApp è una truffa in cui un truffatore riesce a duplicare il tuo account WhatsApp su un altro dispositivo. Per fare ciò, il truffatore in genere si finge dipendente di un'azienda e ti chiede di confermare un codice di verifica inviato al tuo numero di cellulare.

WhatsApp è lo strumento di comunicazione più diffuso in Brasile: dobbiamo stare molto attenti! Immagine: app di tracciamento delle cellule
WhatsApp è lo strumento di comunicazione più diffuso in Brasile: dobbiamo stare molto attenti! Immagine: CellTrackingApps

Una volta che hanno accesso al tuo account WhatsApp, il truffatore può impersonificarti e richiedere amici e famiglia che effettuano trasferimenti tramite Pix su un conto sotto il controllo del truffatore, spesso invocando una situazione di emergenza.

È fondamentale non condividere mai codici di verifica o altre informazioni sensibili relative al tuo account WhatsApp. È importante ricordare che le aziende e le istituzioni sono legittime non chiedere mai questo tipo di informazioni tramite messaggi. Vigilanza e precauzione sono essenziali per tutelarsi da questo tipo di truffe.

Truffa del codice QR

il colpo di Codice QR falso è una frode in cui i criminali generano un codice affinché la vittima possa presumibilmente effettuare una transazione, ma che, in realtà, indirizza il pagamento su un conto diverso da quello previsto. Ad esempio potresti ricevere un messaggio da qualcuno che finge di essere un'azienda, con un QR Code per pagare un prodotto o un servizio.

Anche la destinazione dei codici QR può essere manomessa. Confermare sempre i dati dopo la lettura. Immagine: frommer
Anche la destinazione dei codici QR può essere manomessa. Confermare sempre i dati dopo la lettura. Immagine: Frommer

Scansionando il codice ed effettuando la transazione tramite Pix, il denaro va sul conto del truffatore e non sull'azienda reale. In questo caso è fondamentale sempre confermare l'origine e la veridicità di un QR Code prima di effettuare qualsiasi operazione. Non effettuare mai pagamenti tramite Pix utilizzando codici ricevuti via e-mail o messaggio, senza prima confermarne la legittimità.

La chiave Pix è cambiata

Già Scambio chiavi Pix accade quando i truffatori inducono la vittima a registrare una chiave Pix che gli appartiene. Questa chiave può essere un numero di telefono, un CPF, un'e-mail o anche una chiave casuale. Ad esempio, un truffatore potrebbe fingere di essere un impiegato di banca e chiederti di registrare un “nuova chiave Pix per la sicurezza“. Questo nuovo numero è effettivamente controllato dal truffatore.

Lo stesso vale per la chiave pix: dopo averla inserita, conferma il pagamento o trasferisci i dati del destinatario. Immagine: consulenza contabile assolari
Lo stesso vale per la chiave Pix: dopo averla inserita, conferma il pagamento o trasferisci i dati del destinatario. Immagine: Assolari Assessoria Contábil

Quando registri questa chiave a tuo nome, tutti i trasferimenti ad essa inviati vanno direttamente sul conto del truffatore. È fondamentale ricordarsi di non registrare mai una chiave Pix che ti è stata fornita da qualcun altro. Le chiavi Pix devono essere sempre di tua proprietà e controllo.

Consigli per evitare le truffe Pix

E ora mostreremo alcuni suggerimenti che gli utenti possono seguire per evitare di cadere nelle truffe di Pix. Poiché conosci già le truffe più comuni, ora scopri come proteggerti da esse.

Conferma i dati di destinazione

Una volta confermata l'identità del destinatario, potrai procedere con la foto. Immagine: freepik
Una volta confermata l'identità del destinatario, potrai procedere con Pix. Immagine: Freepik

È molto importante mantenere un elevato livello di vigilanza quando si effettuano transazioni tramite Pix. I truffatori hanno approfittato della facilità di questo sistema per spacciarsi per conoscenti e richiedere trasferimenti. Pertanto, controlla sempre attentamente i dati del destinatario prima di realizzare un Pix. Assicurati che le informazioni corrispondono a quelle del contatto legittimoe, in caso di dubbi, contattare direttamente la persona tramite un'altra piattaforma o metodo per confermare la richiesta. Nonostante sia semplice, questo consiglio di prevenzione è la chiave per evitare di cadere nelle truffe finanziarie.

Attiva l'autenticazione a due fattori su WhatsApp

Attiva l'autenticazione a due fattori su WhatsApp per aumentare i tuoi livelli di sicurezza. Immagine: Pinterest
Attiva l'autenticazione a due fattori su WhatsApp per aumentare i tuoi livelli di sicurezza. Immagine: Pinterest

Sii sempre attento alle richieste di denaro, soprattutto a quelle che sembrano provenire da persone che conosci. Se ricevi una richiesta di trasferimento, considera di chiamare la persona per confermare, ma evita di utilizzare il WhatsApp farlo, poiché l'account potrebbe essere compromesso. Inoltre, non condividere mai il codice di convalida inviato dall'app a meno che tu non abbia avviato la richiesta. Per rafforzare ulteriormente la sicurezza del tuo account, ti consigliamo vivamente di utilizzare lo strumento di verifica in due passaggi. Attivare questa funzione è semplice:

  • sui dispositivi iOS (iPhone): vai su Impostazioni > Account > Verifica in due passaggi > Attiva.
  • sui dispositivi Android: vai su Impostazioni > Account > Verifica in due passaggi > Attiva.

Seguendo questi passaggi, aggiungi un ulteriore livello di sicurezza al tuo account, proteggendolo da tentativi di accesso non autorizzati. La sicurezza dei tuoi dati finanziari è della massima importanza e misure come queste aiutano a proteggere le tue informazioni.

Non condividere mai i tuoi dati personali e le tue password con terze parti. Se ricevi una chiamata o un messaggio che richiede informazioni riservate, è fondamentale non divulgarle, poiché potrebbe trattarsi di una truffa il cui obiettivo è ottenere l'accesso ai tuoi dati ed effettuare transazioni a tuo nome. Inoltre, quando si naviga in Internet, è importante averne in abbondanza fare attenzione quando si fa clic sui collegamenti. Verifica l'autenticità dei collegamenti e dei siti Web prima di accedervi.

Accedi solo ai link inviati tramite canali bancari ufficiali o altre fonti. Immagine: wabetainfo
Accedi solo ai link inviati tramite canali bancari ufficiali o altre fonti. Immagine: WABetaInfo

Quando effettui un trasferimento tramite Pix, assicurati di farlo utilizza solo i canali ufficiali dell'istituto finanziario o della piattaforma che stai utilizzando. Quando si ricevono offerte e annunci è importante indagare attentamente sulla provenienza. Fai attenzione a possibili vendite false e verifica la veridicità delle informazioni prima di finalizzare qualsiasi acquisto.

Non utilizzare il Wi-Fi pubblico per Pix

Il Wi-Fi pubblico è ottimo, ma evitalo quando effettui pagamenti e/o trasferimenti tramite pix. Immagine: pagina iniziale
Il Wi-Fi pubblico è ottimo, ma evitalo quando effettui pagamenti e/o trasferimenti tramite Pix. Immagine: pagina iniziale

È anche comune che le persone lo usino Reti Wi-Fi disponibili in luoghi come i trasporti pubblici e i ristoranti. Tuttavia, è essenziale prendere precauzioni quando ci si connette a queste reti, per garantirne la sicurezza non è sempre robusto, che può facilitare l'accesso degli hacker alle tue informazioni personali. Si consiglia quindi di evitare di effettuare operazioni bancarie mentre si è connessi a queste reti. Se possibile, utilizzare il proprio pacchetto dati oppure attendi di arrivare in un luogo con una rete più sicura per garantire che le tue informazioni personali siano protette.

Diffidare delle chiamate e degli SMS sconosciuti

È fondamentale non effettuare mai chiamate ai numeri telefonici (0800) forniti tramite sms o altri messaggi sospetti. Utilizza invece sempre il numero di telefono del call center della tua banca o contatta direttamente il gestore della tua banca.

Anche i metodi più tradizionali di comunicazione a lunga distanza possono essere presi di mira. Immagine: istock
Anche i metodi più tradizionali di comunicazione a lunga distanza possono essere presi di mira. Immagine: iStock

È vero che spesso le banche contattano i clienti per verificare transazioni sospette, tuttavia è importante notare che durante queste chiamate non richiedono mai informazioni sensibili come password, token o altri dati personali. Inoltre le banche non chiamano mai chiedendo ai clienti di effettuare bonifici, Pix o qualsiasi tipo di pagamento telefonico.

E tu, cosa ne pensi dei consigli per la sicurezza? Ne usi già qualcuno? Dicci Commento!

Vedi anche:

Le migliori soundbar acquistare nel 2023

Fonte: Posta Braziliense

Recensito da Glaucone Vitale il 11/9/23.

Iscriviti per ricevere le nostre novità:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Related posts