anello antico

Cosa aspettarsi da Elden Ring, gioco del creatore di Game of Thrones

Pedro Bomfim Avatar
In un'analisi approfondita del trailer di lancio, vi diciamo cosa aspettarvi da Elden Ring, il nuovo gioco di From Software con George Martin di Game of Thrones

Dopo anni di dolorosa incertezza, ma ancor meno amara della mancanza di informazioni sugli ultimi due libri della saga Game of Thrones —, possiamo finalmente chiederci con più correttezza: cosa aspettarci Elden Ring? Non a caso, il trailer diffuso negli ultimi minuti del Festa dei giochi estivi, il mese scorso, è stato un successo clamoroso e ha attirato tutti gli appassionati di selvaggina come le api in un giardino durante la stagione dell'impollinazione.

A differenza dei nostri colleghi impollinatori, però, è necessario valutare cosa può davvero arrivare con il prossimo titolo del From Software, responsabile di giganti come la serie Souls e gli acclamati Sekiro: Shadows Die Twice. Che l'azienda sappia come realizzare grandi giochi è già risaputo, ma cosa succede quando decide di collaborare con un grande narratore medievale come George RR Martin - considera solo i libri della serie Le cronache del ghiaccio e del fuoco per quella nomenclatura, preferibilmente - e scommettere su una sceneggiatura apparentemente oscura come quella della serie Souls?

Bene, veniamo al dunque: un'analisi dettagliata del trailer di presentazione, che potete dare un'occhiata alla fine del post.

Cosa aspettarsi da Elden Ring secondo il trailer?

anello antico
Cosa aspettarsi da Elden Ring? (Immagine: Bandai Namco)

La prima cosa che salta all'occhio – e, ammettiamolo, la prima cosa che appare nel video – è questo simpatico cavallo, che sta annusando la mano di qualcuno che è caduto. Considerando i giochi From Software, è abbastanza plausibile che questo sia il nostro protagonista, che di solito inizia il gioco in situazioni precarie, quasi senza speranza, vedi Dark Souls, dove sei bloccato nel Asilo dei non mortio Sekiro, in cui l'omonimo protagonista perde presto un braccio.

Naturalmente, la creatura caduta potrebbe anche essere un NPC morto, o semplicemente non essere niente di importante, servendo solo a introdurre il personaggio femminile che appare dopo. La ragazza incappucciata, che sembra più una versione rimasterizzata di Mother Miranda di Villaggio malvagio residente, per quanto lo riguarda, introduce qualcosa di interessante nel suo dialogo iniziale, che consente alcune ipotesi iniziali:

Gli offuscati torneranno presto. Guidati dalla grazia una volta perduti.

In libera traduzione: Il macchiato tornerà presto. Guidati dalla grazia una volta perduti.

A Da Softwareed è un vero maestro quando si tratta della semiotica dei trailer e dei giochi stessi. La didascalia, che di solito accompagna le introduzioni dei loro titoli, di solito non distingue tra caratteri maiuscoli e minuscoli, il che indica già una certa oscurità nel trailer stesso. In ogni caso, a causa di altri suggerimenti che compaiono durante i due minuti del video, è possibile indicarlo Appannatoo Macchiato, in libera traduzione, è il protagonista, dato che questo tipo di epiteto viene dato ai personaggi della serie SoulsCome I prescelti non morti e Il Cinereo, Per esempio.

Un contrappunto, tuttavia, è che l'articolo determinativo , il, in inglese, non indica necessariamente l'inflessione di un numero, almeno non senza contesto. Ciò significa dire che può essere "quello macchiato" così come "quelli macchiati", implicando un tipo di società, setta o addirittura status. La questione dello status, per esempio, è rilevante quando ricordiamo che, in Dark Souls, ci sono molti Undead e anche diversi non morti prescelti, secondo il dialogo con il Guerriero caduto che abbiamo trovato appena arrivati Santuario del legame di fuoco.

dialogo guerriero mortificato
Dialoghi del guerriero mortificato in Dark Souls. In traduzione libera: “Fammi indovinare. Il destino dei non morti, giusto? Beh, non sei il primo". (Immagine: YouTube di cad5150)

Nel trailer stesso Elden Ring, ci sono alcune ipotesi da fare in base al discorso di un dato personaggio - un capo, a quanto pare. Nonostante lo stile e la conversazione molto personalizzati, è possibile che sia il primo o almeno uno dei primi che il giocatore dovrà affrontare. Questo considerando, ovviamente, che “l'albero della vita”, di cui parlerò più avanti, significa l'inizio del viaggio, non la fine. Ora, è necessario guardare un po' più a fondo nella storia vera e propria del gioco.

Frammenti di storia ufficiale

Fatte queste premesse iniziali, possiamo procedere al sito web ufficiale del gioco. In esso sono presenti descrizioni ufficiali e punti di interesse per chi cerca maggiori informazioni sulla storia del titolo. Anche con questi dati, la mitologia del gioco stesso è ancora alquanto oscura, come ci si aspetterebbe dal duo formato da Miyazaki e George Martin. Ad ogni modo, la prima cosa di cui possiamo approfittare è il fatto che c'è stata una guerra nel mondo di Elden Ring, chiamata la frantumazione, che, tradotto liberamente, può significare Il freno, La frammentazione o qualcosa nello stesso stile.

L'Ordine d'Oro in Elden Ring
L'ordine d'oro (Ordine d'oro, nell'originale) sembra essere stato un gruppo responsabile del mantenimento dell'ordine nelle Midway Lands. (Immagine: Bandai Namco)

Questa guerra fu responsabile dell'abbandono "d'oro" di Volontà Maggiore (Volontà Maggiore, nell'originale). Se questa volontà sia qualcosa di frutto degli dèi, che sono presenti, come dirò tra poco, oppure una specie di fede individuale, è impossibile saperlo. Ora il mondo di Elden Ring, chiamato Le terre intermedie, o, in una traduzione molto libera, Le Terre di Mezzo, è, come suggerisce il nome, governato da vari semidei, figli della regina Marika, l'Eterna (Marika, l'Eterna, in inglese) che portano frammenti del Elden Ring, un anello di potere inimmaginabile.

Il concetto di frammentazione sembra abbastanza forte nel gioco, dato che ci sono diversi casi in cui appare, sia nella terra divisa, nel ring stesso o nel Volontà Maggiore. I pezzi dell'anello sono persino chiamati Grandi Discorsi, che indica un po' l'influenza della mitologia germanica sul gioco, che apparirà anche sotto forma del grande albero d'oro che vedremo in seguito.

Abbiamo la conferma che il Appannato erano una tribù o un clan che apparteneva a questi Terre Intermedie, ma furono epurati dal mondo a causa della guerra. Un altro fattore interessante è che, secondo Bandai Namco, i Tarnished devono realizzare la profezia di ricostruire l'anello perduto e prendere in carico il regno. Ti ha ricordato qualcosa? In caso contrario, ti aiuterò: sembra molto il viaggio di AragornSu Signore degli Anelli. Visto per la prima volta come a custode del nordo guardia forestale, diventa chiaro in tutta la narrazione del libro che Aragorn è davvero il re promesso di gondor, discendente di isildur.

Aragorn nel Signore degli Anelli
Aragorn, legittimo re di Westeros- aspetta, no... (Immagine: riproduzione)

Considerando che è stato George Martin a scrivere gran parte della mitologia del gioco, è molto probabile che morirai quando raggiungerai la fine della trama. Scherzi a parte, le informazioni ufficiali confermano anche personaggi sparsi per il mondo di Elden Ring, principalmente nelle città, che sembrano più rovine di quanto non fosse il grande regno di un tempo. Superano le missioni e possono aiutarti o farti del male (dannazione Patch). Un'altra caratteristica, già nota ai fan in ritardo della serie Souls, sono le varie armi e gli attacchi speciali, perfezionati da allora Scuro Souls 2. L'aspetto positivo qui è che gli incantesimi sembrano migliorare, ma solo il tempo lo dirà.

Affrontare nemici casuali nel trailer di elden ring
Affrontare i nemici in incontri casuali nel mezzo della mappa sembra realtà. (Immagine: Bandai Namco)

Un punto interessante è che, secondo Bandai, il giocatore può scegliere diversi percorsi di esplorazione in un mondo semi-aperto. Difficile delimitare cosa significhi esattamente, ma forse abbiamo più libertà di scelta che in altri giochi della From Software, che è una gradita innovazione. Come nell'immagine sopra, sembra possibile trovare mercenari e altri tipi di soldati sparsi per la mappa e affrontarli, direttamente o in maniera più azione furtiva. E, come afferma il narratore, morirai molto, per qualche maledizione, come al solito. Ma niente di tutto questo è nuovo, ammettiamolo.

l'albero d'oro

La prima scena più imponente, per così dire, presenta allo spettatore un gigantesco albero d'oro. Cosa significa? Qual è lo scopo di posizionarlo? Dov'è lei? sono solo alcune delle domande che attraversano la mente dei più curiosi. Gli alberi di questo genere non sono rari nella storia umana, sia nell'arte, nella religione o nella letteratura - l'esempio più elementare sarebbe Yggdrasil, l'albero fondamentale della mitologia norrena/germanica, che rappresenta, in modo molto sintetico, ciò che dovrebbe essere chiamato esistenza. Per chi ama i manga, ne è presente anche uno simile Frenetico, di Kentaro Miura, costante ispirazione di Hidetaka Miyazaki. Vedere:

Il nome ufficiale del nostro amato albero spettrale è erdtree. Terra, in tedesco, dà l'idea della terra e del suolo, che, in una traduzione libera, significherebbe Albero della Terra, per quanto sembri un pleonasmo. L'albero sembra piuttosto importante dato che viene indicato come la creazione del vero Elden Ring. Se non fosse per il fatto che sappiamo che arriva il personaggio principale Terre Intermedie attraversando un oceano, potremmo supporre che l'albero fosse una specie di Nexus . Forse lo è ancora, ma deve essere scoperto. Ad ogni modo, giocherà un ruolo chiave, in un modo o nell'altro.

È anche interessante notare che, quando il primo narratore parla del ritorno dei Manchados e afferma che saranno guidati dalla grazia prima perduta, la telecamera è rivolta verso l'albero. Forse il erdtree essere, infatti, un luogo di riposo e servire letteralmente come questa grazia perduta, o almeno ospitare chiunque rappresenti questa entità. Qualcosa che non era molto chiaro, incluso, era il sistema di riposo: falò? incontri con NPC? lanterne in mezzo alla strada?

gameplay

elden anello di gioco
Quando ho preso il stampare, non aveva prestato attenzione. Ma guardando più da vicino... è uno stendardo dei Lannister? (Immagine: Bandai Namco)

Sebbene le storie oscure siano progredite attraverso i giochi del From Software, un aspetto chiave che si è sviluppato nel corso degli anni è stato il gameplay. Dal momento che la meccanica bloccata del primo Souls Demone, passando attraverso lo stile pesante di Dark Souls, affrontando un po' più di libertà Scuro Souls 2, sperimentando bloodborne, affinando gli esperimenti in Scuro Souls 3 e infine raggiungere la perfezione in Sekiro, un From Software si è distinto ascoltando le critiche dei tifosi ed è migliorato sempre di più. Quindi eccoci qui, in ordine di trailer.

Questa meccanica era probabilmente ovvia per chi è abituato a giocare ad altri giochi di ruolo, ma non esisteva nei titoli di From Software. Sì, sto parlando di lei: il cambio di ora del giorno. Conosciuto anche popolarmente come tempo. È già confermato che il giocatore potrà affrontare di notte alcuni nemici, il che faciliterebbe ad esempio gli agguati e si muoverebbe con maggiore cautela. Quanto di questo sarà derivato da abilità o armi, tuttavia, resta da vedere. Può darsi che, per riposare, come nella seconda immagine, sia necessario allestire un campo, il che implica diverse possibili avversità.

Presunto protagonista dell'elden ring che chiama un cavallo
Evoca cavalcature. RICHIAMA. ASSEMBLEE. VOI RAGAZZI! (Immagine: Bandai Namco)

Sembra una cosa sciocca, ma MOUNTS renderebbe la vita in un mondo aperto molto più semplice. DaSoft come sembra essere il caso di Elden Ring. Scuro Souls 3, ad esempio, era sulla soglia dell'essere accettabile se si cammina in un modo o nell'altro, e il mondo era già relativamente grande. Camminare a caso in quello che è il più grande mondo semiaperto nella storia della casa di produzione non mi sembra molto allettante, e ho 600 ore di Fallout: New Vegas, cacciando case vuote, tesori inesistenti e sbattendo la testa contro muri invisibili. Quindi questo... bufalo? ibrido? Non lo so per certo, ma so che non è un cavallo, può essere così buono.

E significa anche combattimento a cavallo! Infine, gli utenti della lancia saranno ancora più insopportabili di quanto non lo siano già in altri titoli PvP (giocatore contro giocatore, il famoso x1). In una cattura precedente, sulla comparsa di mercenari casuali durante il viaggio, è possibile vedere un po' di questo stile di combattimento a cavallo. Inoltre, c'è ancora un'altra scena che mostra il personaggio che salta giù dalla cavalcatura e già ingaggia una combo contro un gruppo di avversari. Forse è un segno che anche le mosse uniche verranno trapiantate in questo sistema montato.

Abbiamo il ritorno delle torce in luoghi sinistri e, naturalmente, armi a due mani. È interessante notare che il personaggio si trova proprio nel mezzo dell'attacco dello scheletro: non puoi dire se ha subito danni o meno, ma sembrava strano, lo ha fatto. In ogni caso, si tratta probabilmente di una normale spada lunga, senza molti svolazzi, a differenza di quella che appare nel primo screenshot di questa sezione. Quella, amici miei, è una spada magica. Vorrei che avesse più dettagli, ma sfortunatamente nulla è perfetto. Temo che solo quando uscirà il gioco sapremo la qualità degli incantesimi. Un aspetto inaspettato è stato quello di un arco, che, secondo tutte le indicazioni, sembra molto più dinamico dei suoi predecessori.

cavallo nell'anello elden
Elden Ring è diventato Sonic adesso? (Immagine: Bandai Namco)

Un'altra breve sorpresa si trova in queste aree circolari. Possiamo presumere che siano sparsi sulla mappa, anche se ne è stato mostrato solo uno: questi pad, per così dire, servono a dare slancio al giocatore quando sta galoppando. Non è inoltre possibile sapere se serviranno solo per le cavalcature o se potranno utilizzarle il protagonista, o anche i nemici. Quello che puoi aspettarti, tuttavia, è una grande mappa piena di edifici giganteschi.

  • Cosa aspettarsi da elden ring, gioco del creatore di Game of Thrones. In un'approfondita analisi del trailer di lancio, vi diciamo cosa aspettarvi da elden ring, nuovo gioco di from software con george martin, da game of thrones
  • Cosa aspettarsi da elden ring, gioco del creatore di Game of Thrones. In un'approfondita analisi del trailer di lancio, vi diciamo cosa aspettarvi da elden ring, nuovo gioco di from software con george martin, da game of thrones

Dopo il secondo momento Kentaro Miura del post, un altro ritorno, seppur un po' inesplorato, è quello del co-op, o modalità cooperativa. Non è mai stato esattamente complesso negli altri giochi dello sviluppatore; hai trovato il brillante nome del tuo amico, l'hai invocato in un istante e basta, potresti affrontare un boss, difenderti dagli spiriti invasori o addirittura attaccare altre persone. Questa volta, però, sembra esserci, in Elden Ring, una maggiore profondità nella modalità, essendo possibile, chissà, anche intraprendere un viaggio con lo spirito amichevole. Secondo il sito ufficiale di Bandai Namco:

Evoca spiriti familiari per pareggiare le probabilità contro di te o invita il tuo compagno appannato a combattere al tuo fianco e condividere il fardello mentre esplori.

"Evoca gli spiriti amichevoli per pareggiare le probabilità o invita altri Osannati a combattere al tuo fianco e condividere il fardello dell'esplorazione."

boss e nemici

Cosa non mancava nel trailer di presentazione del gameplay di Elden Ring erano capi e nemici della specie più varia. Dai classici cavalieri alle gigantesche mani bruciate, passando per orchi, teste fiammeggianti, alci verdeggianti, scheletri e mostri modellati, è chiaro che chiunque troverà almeno 10 degni nemici. L'ordine di apparizione, tuttavia, rimane un mistero; come ho accennato all'inizio del testo, il capo che ti disprezza come a Macchiato qualsiasi può apparire all'inizio o alla fine, a seconda della relazione con l'albero d'oro.

A giudicare dall'atteggiamento di costringere il personaggio a inginocchiarsi, possiamo immaginare che sia uno dei signori che possiede uno dei frammenti di quell'anello. O, chissà, protettore di uno di loro. Ciò che conta è che non sembri molto amichevole, vuoi per la gigantesca ascia, vuoi per le tante mani sporgenti sulle braccia, che gli conferiscono un aspetto degno di un boss finale. Resident Evil. È meglio guardare il video, perché ce ne sono così tanti che passerei diversi minuti ad aggiungere immagini di seguito.

Salta sull'anello elden
(Immagine: Bandai Namco)

Ebbene, l'immagine in alto illustra un'altra meccanica spesso richiesta dai fan e anch'essa molto basilare: il salto. Più di una volta nel trailer vediamo il personaggio saltare, o dalla cavalcatura per attaccare, o per schivare un colpo usando un'altra manovra, o per attaccare. Anche se la scena sopra mostra quello che è certamente un cutscene, le meccaniche sembrano davvero esserci, per la gioia di tutti noi. Non riesco a immaginare quali tipi di combo folli verranno realizzati e quali armi saranno le migliori in questa nuova dinamica di combattimento.

cervo dell'anello elden
Mi ha ricordato la Moonlight Butterfly del primo gioco della serie Souls. (Immagine: Bandai Namco)

Bene, questa era l'analisi del trailer. Certo, ci sono ancora mille cose su cui riflettere e teorie da sviluppare, come la presenza della regina Marika in uno di montatura della roulotte, sorvegliata da un poco invitante spadaccino, o i vari imponenti e meravigliosi castelli che compaiono lungo il viaggio, alcuni in rovina, altri in piena attività. Non vedo l'ora di trovare l'area paludosa che farà vergognare i fotogrammi al secondo di Playstation 5 e, nel caso dei giocatori, la rabbia.

E, naturalmente, la gigantesca donna dai capelli rossi che incolla il braccio all'indietro e trafigge un cavaliere con una spada degna del Sephiroth de Final Fantasy VII. Sarà lei la prossima? Signora Dimitrescu? Beh, lo scopriremo dopo. Di seguito puoi guardare il trailer completo di Elden Ring.

Cos'altro pensi valga la pena aspettare? Elden Ring? Diccelo nella sezione commenti e piazza le tue scommesse e analisi. Ricordando che era l'ultima cosa annunciata nel Festa del gioco estivo 2021, un evento che ha preceduto il E3. Ah, la data di uscita è fissata per il 21 gennaio del prossimo anno, quindi preparatevi.

Vedi altro:

Fonti: Bandai Namco | 600 ore di Dark Souls | 300 ore di Dark Souls 3

Iscriviti per ricevere le nostre novità:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Related posts